Arredo Bagno: dove posizionare lo scaldasalviette

Sei in procinto di montare uno scaldasalviette nello spazio dedicato alla toilette. Sì, ma dove posizionare il termoarredo in bagno? Accanto alla finestra, dietro la porta, vicino al box doccia? Ricorda sempre che questi riscaldamenti, che diventano anche elementi utili all’arredo del bagno, devono essere posizionati con precisione.

Altrimenti il rischio è quello di ritrovarsi con ingombri indesiderati, in alcuni casi addirittura sbagliati. E che possono limitare l’usabilità del bagno. 

Cosa sono gli scaldasalviette

Gli scaldasalviette, conosciuti anche come i “termosifoni da bagno” sono molto utilizzati nelle case degli italiani. 

Infatti possono avere tre funzioni importanti:

  • riscaldare gli ambienti
  • arredare gli spazi
  • appoggiare e far riscaldare gli asciugamani e la biancheria

A volte, la praticità di questi radiatori si scontra con il dubbio di dove posizionarli all’interno del proprio bagno. 

Questo succede perchè si parla di impianti sottili ma abbastanza alti e quindi non è sempre facile capire quale sia la parete migliore all’interno del bagno. 

Pertanto scopriamo insieme qual è la migliore soluzione per risolvere questo dilemma.

Le principali caratteristiche

I radiatori scaldasalviette sono formati da una struttura in alluminio e acciaio, verniciata in modo che sia il più resistente possibile all’umidità e alla corrosione. 

La sua principale caratteristica è la comodità di poter appendere i teli per mantenerli caldi. Questa funzione è particolarmente comoda, soprattutto quando si esce bagnati dalla doccia o dalla vasca da bagno.

Un’altra funzionalità interessante dello scaldasalviette è il fatto che può essere utilizzato anche per riscaldare la biancheria durante qualsiasi stagione, al contrario dei modelli idraulici che sono legati all’accensione del sistema di riscaldamento centralizzato.

L'installazione facile e veloce consente di poter montare i radiatori in poco tempo e godersi subito gli ambienti riscaldati.

In particolare, in inverno lo scaldasalviette è molto utile e comodo, soprattutto se i panni da lavare sono molti e l’umidità e il freddo spesso rallentano le tempistiche. In questo modo, non si dovrà aspettare molto prima di poter fare un’altro carico di lavatrice.

Dove posizionare al meglio lo scaldasalviette

Quindi, in quale modo e soprattutto dove lo scaldasalviette può sprigionare meglio il calore, risultando così il più utile e funzionale possibile? 

Sicuramente la posizione migliore, se avete una parete grande a sufficienza ovviamente, è vicino alla doccia o alla vasca in modo che sia facile prendere l’accappatoio o l’asciugamano appena usciti dalla doccia. 

Dopo il lavaggio, soprattutto nel periodo invernale, sarà un dolce piacere quello di potersi avvolgere nell’abbraccio di un asciugamano caldo!

Se non si ha a disposizione abbastanza spazio vicino alla vasca o alla doccia, un altro utile consiglio è quello di posizionare lo scaldasalviette sopra il bidet perchè è il posto in cui più facilmente c’è una parte di muro vuota, non potendo inserire specchi o portasalviette.

La gamma di scaldasalviette elettrici in acciaio Deltacalor è made in Italy: tutti i modelli rispondono alla normativa ecodesign 2018 e sono dotati di termostato digitale con funzioni a risparmio energetico la soluzione perfetta tra comfort e benessere nel bagno.

Per ulteriori informazioni su colori, finiture e modelli di scaldasalviette è possibile consultare il sito www.ewarm.it nella sezione dedicata ai nostri scaldasalviette.
Riscaldamento elettricoScaldabagno elettricoScaldasalviette elettrici

Lascia un commento

Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati