Calorifero elettrico a parete: consumo ed efficienza energetica

Il calorifero elettrico a parete permette di scaldare tanti ambienti della casa, tra cui il bagno. Molti radiatori sono a basso consumo energetico, ma la nuova generazione di radiatori prevede elettroniche con sistemi di auto-apprendimento e di gestione a distanza per ridurre ancora di più i consumi.

  1. Quali sono i vantaggi del termosifone elettrico a parete?
  2. Come scegliere un termosifone elettrico a parete
  3. Termosifone elettrico a parete: consumo ed efficienza energetica

Il calorifero elettrico a parete è un’ottima soluzione per integrare l’impianto di riscaldamento esistente, per riscaldare seconde case e appartamenti in affitto, nonché i luoghi privi di riscaldamento.

Con questo articolo si desidera approfondire i vantaggi del calorifero elettrico a parete, i consumi ma anche i parametri da considerare nella scelta.

Quali sono i vantaggi del calorifero elettrico a parete?

Scaldasalviette e Asciuga Biancheria Elettrico da Bagno

Calorifero elettrico per il bagno –  modello papillon   

Un calorifero elettrico a parete è un dispositivo che ricorda in tutto e per tutto un classico calorifero  ma, invece di sfruttare una caldaia a gas o pellet per produrre acqua calda che circola internamente ad esso per riscaldare, trasforma la corrente elettrica in energia termica grazie ad una resistenza interna.

I rendimenti sono del 100%  (vale a dire che un calorifero con potenza 1000 watts, per esempio,  cederà all'ambiente un potere calorifico di 1000 watts )  

In quali situazioni è conveniente scegliere un termosifone elettrico a parete? Ogni volta che si desiderano ottenere i seguenti benefici:

  • Praticità: l'installazione è estremamente veloce e non richiede tubature o allacci, né canne fumarie. Basta fissarlo alla parete e collegare la presa elettrica; si tratta di un processo semplice e immediato.
  • Versatilità: grazie alla sua flessibilità, è adatto per l'ufficio o qualsiasi ambiente della casa, che sia il soggiorno, il bagno o la camera da letto; si integra perfettamente in qualsiasi contesto.
  • Design: sul nostro sito, si trovano innumerevoli varianti in termini di forme, colori e finiture, permettendo al prodotto di adattarsi con stile a qualsiasi tipo di ambiente e preferenza estetica.
  • Tecnologia: molti termosifoni a parete sono dotati di  un termostato e di un timer programmabile, ma esistono anche i radiatori elettrici wi-fi, perfetti per avere sempre un ambiente caldo e confortevole.
  • Comodità: è importante sottolineare che non è richiesta alcuna forma di manutenzione, né ordinaria né straordinaria, garantendo quindi un utilizzo senza complicazioni nel tempo.

Come vedremo a breve nel dettaglio, il calorifero elettrico da parete può essere un dispositivo a basso consumo, come nel caso del modello MENEC.

Come scegliere un termosifone elettrico a parete

Come scegliere un termosifone elettrico a parete

Radiatore Elettrico DUNE di Ultima Generazione. Innovativo. Potenza 1500W Modulabile ( 50%,75% o 100%) per un Elevato Risparmio Energetico.

Ogni ambiente ha le sue caratteristiche e ognuno di noi ha le proprie necessità in termini di comfort. Per questo, quando si tratta di scegliere un calorifero elettrico a parete, oltre a valutare il design e il colore, bisogna fare attenzione che abbia la giusta potenza in relazione all’ambiente in cui dovrà essere installato. Sicuramente, un termosifone elettrico per il bagno avrà caratteristiche diverse da uno destinato al salotto.

Esistono principalmente tre tipologie di calorifero elettrico a parete, che si differenziano in base al funzionamento e ai materiali costruttivi:

  • Sistemi a convezione: sfruttano la naturale convezione per cui l’aria fredda, entrando dal basso nel radiatore e riscaldandosi, tende a salire verso l’alto. È il sistema più diffuso nonché quello ideale perché permette di scaldare ambienti grandi in poco tempo.
  • Radiante: questo tipo di radiatore sfrutta l’irraggiamento e distribuisce il calore in maniera uniforme  (effetto del calore che si sente quando mettiamo le mani di fronte ad una fiamma) .
  • Ad inerzia: questo tipo di radiatore elettrico non solo è in grado di riscaldare quando è in funzione, ma rilascia gradualmente il calore anche una volta spento, grazie a un nucleo centrale composto da materiale refrattario o da pietra naturale che è in grado di trattenerlo.
  • Acciaio, alluminio: sono materiali usati per stanze medio-piccole in quanto tendono a scaldarsi molto rapidamente, portando in breve tempo l’ambiente ad una temperatura ottimale.

Per poter scegliere la tipologia migliore in base alle proprie necessità, bisogna considerare principalmente i seguenti parametri:

  • Dimensione della stanza: è necessario installare un radiatore in relazione alla metratura della stanza. Una buona regola di dimensionamento è quella di calcolare circa 35 WATTS  per metro cubo da scaldare;

Tipologia di ambiente: anche il tipo di ambiente che necessita del riscaldamento fa la differenza. Pensiamo, ad esempio, ad un termosifone elettrico a parete per bagno, che viene posizionato in un luogo umido, che richiede molte accortezze.

Calorifero elettrico a parete: consumo ed efficienza energetica

Quando si pensa ad un riscaldamento elettrico il timore è quello di una bolletta troppo alta. Questo è legato alla cattiva fama dei primi dispositivi elettrici immessi sul mercato, il cui punto di forza non era sicuramente il risparmio energetico. Oggi invece, grazie allo studio di nuovi materiali e le innovazioni tecnologiche, soprattutto nel campo del controllo e dell’elettronica, questi dispositivi sono degni rivali dei sistemi di riscaldamento tradizionali.

Molti, infatti, hanno caratteristiche che permettono di ottimizzarne l’utilizzo (con  termostati  di nuova generazione e wi-fi), ma anche di sfruttare appieno il calore prodotto in modo da non sprecare neppure un singolo watt di energia.

È il caso del modello Menec che, grazie a un elettronica di nuova generazione, riesce a percepire l’apertura di finestre e quindi arrestare il funzionamento del calorifero risparmiando di conseguenza energia elettrica. 

Questa nuova generazione di radiatori, evoluzione dei radiatori svedesi a basso consumo, sono dotate di elettroniche wi-fi con lettura istantanea della potenza assorbita e storico dei consumi.
È inoltre possibile parzializzare la potenza
risparmiando sino al 50% sui consumi.   

Se vuoi ricevere una consulenza esperta e un preventivo per avere un’idea dei costi necessari per l’installazione del riscaldamento elettrico, puoi contattare oggi stesso noi di Ewarm e richiedere tutte le informazioni.

 

Lascia un commento

Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati